sabato 11 febbraio 2017

AZIONE STUDENTESCA RICORDA I MARTIRI DELLE FOIBE...


FOIBE: VOGLIAMO STUDIARE LE STORIE DEI NOSTRI MARTIRI... 

Migliaia di innocenti massacrati e gettati nelle cavità carsiche del confine orientale a guerra terminata. Migliaia di vittime dell'odio comunista, legate con il filo di ferro, torturate e gettate nell'oblio dai partigiani antifascisti di Tito. Una pulizia etnica atroce, compiuta dalle guardie rosse di una terribile dittatura. Migliaia di martiri, uccisi perché italiani, rimossi dalla memoria, ignorati dalla storiografia ufficiale per non sporcare l'immagine dei cosiddetti "eroi della resistenza". Centinaia di migliaia di esuli costretti alla fuga dalle proprie case, umiliati e presi a sputi in faccia dai comunisti italiani, i padri ideologici di coloro che oggi blaterano di "accoglienza per tutti".

I martiri delle foibe e le vittime dell'esodo dalle terre irredente dell'Istria, della Venezia-Giulia e della Dalmazia sono patrimonio storico della nostra Nazione e del nostro Popolo: rappresentano la carne e il sangue della nostra gente, la nostra identità, la memoria collettiva sulla quale costruire il futuro. Storie che vengono omesse da un sistema scolastico fazioso e ipocrita, ferite ancora aperte che abbiamo il dovere di lenire e di fare nostre. 

TUTTO QUESTO NON TE LO RACCONTANO. E’ LA STORIA DELLA TUA GENTE E DELLA TUA NAZIONE: CONOSCILA, DIFENDILA, PRETENDINE IL RICORDO!