mercoledì 22 febbraio 2017

CASAGGì IN CORTEO A SIENA PER I MARTIRI DELLE FOIBE, TRA CONTESTAZIONI E TRICOLORI.




Sabato 11 febbraio, a Siena, un centinaio di militanti di Casaggì e Gioventù Nazionale hanno reso onore ai martiri delle foibe e agli esuli istriani, giuliani e dalmati. Un magnifico pomeriggio di identità e di appartenenza, accompagnato dagli applausi dei cittadini e daIla volontà di restituire questa pagina di storia alla memoria condivisa del nostro popolo e della nostra Nazione.
Si è registrata la presenza di un ridicolo "presidio antifascista" organizzato da Anpi, Rifondazione e centri sociali, che per un paio d'ore ha scandito cori inneggianti al maresciallo Tito. Le forze dell'ordine, schierate a loro difesa, hanno risparmiato ai solerti amici degli infoibatori una faticosa corsa per le strade ciottolose della città: siamo certi che non avrebbero tradito la loro natura di centometristi.
I tricolori sono tornati a sventolare fieri, le fiaccole hanno illuminato il buio. I nostri martiri sono immortali. Un plauso ai ragazzi di Casaggì Siena e Casaggì Valdichiana...