domenica 19 marzo 2017

"SALVA SAN LORENZO": AZIONE DI CASAGGÌ CONTRO IL DECLINO DEL RIONE STORICO.



"SALVA SAN LORENZO": AZIONE DI CASAGGÌ CONTRO IL DECLINO DEL RIONE STORICO.
Ieri sera i militanti di Casaggì hanno effettuato un blitz nel rione di San Lorenzo, cuore del centro storico fiorentino trasformato in ghetto etnico, affiggendo centinaia di locandine casa per casa e incontrando i residenti. Un quartiere abbandonato al degrado, alla microcriminalità e alla prepotenza di clandestini e delinquenti.
"Questo quartiere ha perso ogni traccia di quella fiorentinità che lo ha caratterizzato per secoli. L'immigrazione incontrollata, accompagnata dalle scelte ipocrite e buoniste delle amministrazioni comunali targate Partito Democratico, lo hanno reso un ghetto etnico del tutto uguale ad una Kasba araba o ad sobborgo del centro Africa".
"A pochi metri dalle Cappelle Medicee e dal Mercato Centrale della nostra città si parlano lingue sconosciute, si aprono centinaia di attività gestite da stranieri, si vive nel degrado. I reati si moltiplicano anno dopo anno: spaccio di droga, furti, aggressioni e stupri sono all'ordine del giorno, mentre i fiorentini fuggono in periferia".
"Salvare San Lorenzo significa restituire a questo rione un profilo familiare, vivere le sue strade, sostenere le sue attività sane, tutelarne patrimonio e identità, pretendere il rispetto delle regole per evitare che diventi un microcosmo chiuso e inaccessibile. È casa nostra: riprendiamocela!"