Libreria Sherwood


Il "negozio" fu, nell’autunno del 2006, la prima reale struttura alternativa creata all’interno di Casaggì dai militanti di Azione Giovani. Uno spazio nuovo, per aprirsi all’esterno e lanciare dei messaggi che potessero essere veicolati attraverso un libro, una maglietta, un adesivo o un portachiavi. L’obiettivo era quello di contagiare una generazione partendo dai contenuti, ma anche dalle forme, dalle icone e dal marketing. 

Con il tempo tutto ciò ha acquisito una struttura reale ed è diventato LIBRERIA SHERWOOD, uno spazio costruito da zero e capace di ospitare centinaia di testi e di autori non conformi, editoria indipendente, musica e abbigliamento. Uno spazio che, negli anni, è diventato il punto di riferimento di centinaia di persone, con un rifornimento settimanale e un catalogo ricco e interessante.

Sherwood, come la foresta di Robin Hood: la casa di chi lotta contro il potere maledetto dello sceriffo di Nottingham. Sherwood, perchè jungerianamente, i ribelli passano al bosco. Sherwood, perchè è la natura che vince la metropoli, è il selvaggio equilibrio delle cose che spazza via la razionalità positiva. Sherwood, perchè gli alberi hanno radici profonde e chiome che si stagliano al cielo. Sherwood, verde come il polmone del mondo, ossigeno per le menti libere e legna da ardere per le membra intorpidite. A Casaggì.